22.01.18 LA STORIA

Milano, ore 10 e 59.

Voi credete alle coincidenze? Un bicchiere rovesciato, un movimento brusco di una sedia, qualche imprecazione e parola di scusa. Sono coincidenze?

Prese singolarmente no, sono solo momenti della giornata, momenti che sono abituato a vedere, tutti i giorni, che capitano ad ogni ora, ogni minuto.

Ma quando questi gesti quotidiani riescono a connettere due cuori, due cuori che (lasciatemelo dire) hanno bisogno di incontrarsi, scaldarsi, allora possiamo chiamarli coincidenze?

Milano, ore 11.

Il solito ragazzo preciso e puntuale. Oggi ha nello sguardo un’ombra triste, la testa incassata nelle spalle.

– Un cappuccino di soia con poco caffè, per favore.

La mia amica Emilia lo guarda. Ha notato anche lei che qualcosa non va.

– Certo! Aggiungo anche un po’ di cacao?-  gli propone, sperando che un pizzico di quella polvere marroncina possa tirargli su il morale.

– Yes, please. –  e accende il computer che intanto aveva appoggiato sul bancone.

– Ecco, a te.

Kyle digita freneticamente sulla tastiera, non si rende neanche conto che il suo cappuccino è pronto. Non alza lo sguardo nemmeno quando una ragazza, affannata e  con mille borse entra nel bar.

– Tesoro ti prego, una spremuta  ASAP, oggi non posso proprio sopravvivere! – esclama lei con voce argentina.

– Di prima mattina e già incazzata con il mondo, Vio? – dice Emilia.

– Incazzata? Guarda, non farmi parlare, sono una signora, certe cose non le dico. – e si siede al bancone in attesa.

– Iride, per favore prepara una spremuta.

– D’arancia o agrumi misti? – dice la nuova arrivata.

– Di quello che vuoi tesoro, basta solo che sia rinfrescante. – le risponde Violet.

In quel momento la porta si apre, e un po’ dell’eleganza americana degli anni ’40 entra prorompente nel bar.

– Oggi chi sei, Giulia?

– Tesoro, vieni allo spettacolo e lo scoprirai. Intanto, il solito. – dice Giulia toccandosi il lato del naso con il pollice.

– Ed esattamente il tuo solito sarebbe? – Le risponde Emilia divertita.

– Ah, giusto, ehm allora per me una spremuta on the rocks.

– Una spremuta con ghiaccio arriva subito – e si dirige divertita verso la macchina spremi-agrumi.

Intanto Iride ha finito di preparare l’ordinazione per Violet, che prende il bicchiere e si dirige verso il suo tavolino preferito, quello in mezzo alla sala.

Vi ricordate cosa dicevo sui due cuori? Ecco, perché proprio nel momento in cui si sta alzando accade. Kyle alza la testa dal computer, si gira bruscamente per prendere il cellulare nella tasca del giubbotto ed urta il bicchiere con la mano, facendo in modo che tutto il liquido finisca sulla non-troppo-rosa maglietta di Violet.

-AHHHHHHHHHHHHHHH – esclama la malcapitata.

– Oh, SHIT, I’m sorry, so so so very sorry, non volevo, scusa! – dice Kyle, cercando velocemente un fazzoletto con cui tamponare il disastro.

– ODDIO, guarda la mia maglietta! Rovinata, ROVINATA! Può esserci una giornata più maiunagioia di questa?

Violet sbuffa, sbraita. Intanto Kyle la guarda perplesso. Ha ancora il fazzoletto in mano.

– So… credo che questo non ti serve più

– Serva, serva! I congiuntivi! Ma perché gli uomini non sanno usare i congiuntivi? – e dirige un’occhiata ad Emilia, che la guarda severamente.

– Ehm, Vio… veramente è  straniero, fa ancora un po’ fatica a parlare correttamente italiano…-  le rivela Emilia.

– Oddio… scusami… non volevo essere così brusca ma.. sai… ehm… –

-Ok, ricominciamo, mi chiamo Violet. Tu sei?-  e si rivolge a lui con fare più dolce.

– Sono Kyle, nice to meet you. Scusami ancora, ero distratto. – tenta di giustificarsi.

– Non ti preoccupare, ho esagerato. – dice Violet.

– Ma stai scrivendo?

– Sì, ma non è niente di importante… – risponde Kyle.

– Senti, siediti con me al tavolo, ti va? Sono stata molto brusca, vorrei farmi perdonare. –

Coincidenze.

Dobbiamo credere alle coincidenze?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...