13.04.18 STELLA

GIORNO (DI RICERCA DELLE GIOIE) 3

Colazione: 1 yogurt magro 0,1% di grassi, 30 gr di cereali integrali. Caffè o thè non zuccherato.

Spuntino: 1 cappuccino di soya o con latte scremato non zuccherato.

Pranzo: 200 gr di pesce al forno o bollito condito con un cucchiaino di olio EVO, verdure miste a scelta. 50 gr di pane integrale

Spuntino: 200 gr di frutta fresca o 5 mandorle.

Cena: 100 gr di bresaola condita con limone, insalata mista condita con un cucchiaino di olio EVO. 50 gr di pane integrale o un pacchetto di cracker integrali.

Stamattina ho raggiunto un nuovo livello di pigrizia. Non ho le forze neanche di prepararmi la macchinetta del caffè e per me la vita inizia solo dopo il caffè, quindi la situazione è grave. Vado di thè verde, sia lodato il microonde.

Mentre contemplo la mia tazza preferita che vi gira senza meta per due interminabili minuti valuto i pro e i contro di andare a lezione di classico o in palestra prima di andare a lavoro. Ovviamente, oggi farò in modo di far vincere i contro.

Nel frattempo, la chat di Whatsapp del gruppo dei colleghi si riempie di messaggi d’amore e positività, Mirco ringrazia per il sostegno, tutti a mandarsi cuori, tanto love, amici amore tesoro.

Io sorrido amaramente perché penso a quante cattiverie mi tocca sentire ogni giorno da parte di questi stessi mittenti compulsivi di cuori, quanti pettegolezzi, quante invidie, quanta falsità alle volte.

Già, il mondo del teatro, della danza, del musical, non è tutto arcobaleni sorrisi e unicorni come può apparire da fuori. C’è tanta frustrazione, perché il lavoro è poco, perché le paghe sono basse, perché magari hai studiato tutta la vita per inseguire un sogno e ti poi sei ritrovato a fare la mascotte pelosa dell’ultimo film Disney coi bambini attaccati alle caviglie in un centro commerciale per poter pagare la bolletta, e allora senza neanche accorgertene ti svegli una mattina con una corazza di cinismo, rabbia e cattiveria. E ti chiedi dove sia finita la bambina con il tutù rosa che sognava a occhi aperti che sei stata, quando avevi gli occhi felici e il cuore pulito. Ti chiedi quand’è che quel cuore si è lacerato e quegli occhi si sono spenti. E non ti sai proprio dare una risposta precisa. Ti vengono in mente Cristina e Giada, le bambine perfide che ti facevano i dispetti e ti ostracizzavano già quando avevi 8 anni e la maestra di danza diceva “brava” a te e non a loro. E poi ti ricordi delle risatine delle compagne di classe fighette delle medie quando andavi a scuola con la divisa lo chignon e il body sotto la tuta e non eri abbastanza “trendy” per poter essere nel loro gruppo. Ancora brucia la ferita del primo grande amore del liceo che ti ha lasciata durante gli esami di maturità perché saresti partita per Milano e una relazione a distanza lui proprio non se la sentiva di portarla avanti.

E pensi ancora a quante lacrime hai versato per quei dispetti, per quelle risatine, per quel grande amore perduto.  

E allora limiti a cercare di accettare la tua corazza e ad abbellirla con lustrini e pajettes, ogni tanto ti spogli di una piccola parte di essa e fai respirare la pelle, gli occhi e il cuore, tornando per un po’ quella bambina sognatrice, come ho fatto io ieri sera.

Poi te la rimetti perché la senti necessaria e vai avanti per la tua strada fatta non solo di soddisfazioni ma anche di tante di insidie, difficoltà, dolori ai muscoli e all’anima, bresaole al limone e verdure bollite che nella schiscetta di plastica assumono un delicato retrogusto di pastiglia per la lavastoviglie.  

Quanti pensieri, quanto pessimismo cosmico stamattina. Si vede che non ho preso il caffè.STELLA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...