16.04.18 La storia

Un giorno ti svegli con la voglia di partire. Non io, io sono sempre un pezzo do legno ben levigato di un bar nel centro di Milano. Ma tutti gli altri che incontro. Lo vedo. Il loro sguardo fantastica oltre, verso nuove mete, nuove culture, nuovi amici, nuovi amori. A volte si svegliano con la voglia di scappare. In senso positivo, è chiaro. Anche solo per scoprirsi un po’ più gioviali o nostalgici, amanti del pericolo o sollevati di tornare a casa. Quante persone con le valige sono passate di qua, innumerevoli, impossibile tenere il conto. È solo un viaggio di lavoro dice uno, torno a trovare i miei genitori ammette l’altra, questo voglio che sia il viaggio della vita, ci confida l’ennesimo ragazzetto di vent’anni con il cuore in frantumi a causa di un amore che non era giusto per lui. Ma il viaggio sì. Sa che sarà per lui e che lo cambierà nel profondo.

Un giorno sei qui, l’altro giorno in Australia, Giappone, Svezia o Francia, poco importa in realtà. L’importante è andare.

– Ciao, un caffè macchiato per cortesia. Pronto? Sì mamma, fra poco vado a prendere l’autobus. Sì ho tutti i documenti, la carta d’identità e la patente in caso di necessità. No, no, prendo un taxi quando arrivo, tranquilla. Dai, non piangere, non sto via poi così tanto tempo… non te ne accorgerai nemmeno, te lo prometto. Dai, mamma! È solo un Erasmus, non sto partendo per la guerra. E poi vado in Spagna, non in Vietnam. Ecco è arrivato il caffè, ti chiamo dopo.

A volte ti accorgi che hai bisogno di fare nuove esperienze. Anche se in realtà ti terrorizza prendere il volo da solo e non sai se troverai la marca di crackers che mangi di solito. Anche se ti mancherà la tua famiglia, il tuo cane e la tua routine. Sai che devi farlo per te stesso, per crescere. Fidatevi di me, riesco a percepirlo. Ormai osservo gli uomini da tanto tempo.

– Pronto? Sì, sono Ludovica, chi parla? Ah, ciao, scusa, non ti avevo riconosciuta! Sì, arrivo fra un quattro ore più o meno. Davvero, ancora non ci credo! Quattro ore e sono a Siviglia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...